Google Translate
 
CATEGORIE
INFO
ARTICOLI

Guida alla scelta di uno scaffale

Postato da thepatriot 07/10/2019 0 Commenti Descrizione Prodotti,

 

 

Questo è l’articolo numero 2 di 3 della serie: “tutto quello che c’è da sapere sullo scaffale”

 

 

 

 

 

Vai all’articolo numero 1

 

 

 

 

 

Vai all’articolo numero 3

 
 
 
 

Guida alla scelta di uno scaffale

 

 

 

 

 

CLICCA QUI per vedere i nostri scaffali o CONTATTACI per un preventivo gratuito senza impegno alla mail: info@baiasicura.it

 

 

 

 

 

 

 

Per capire quale scaffale può essere adatto per le tue esigenze, bisogna analizzare le caratteristiche prioritarie di quelli presenti nel mercato.

 

 

 

Illustriamo i punti da tenere in considerazione.
 

 

 

Le dimensioni sono importanti affinchè possa essere collocato in un ambiente preciso: si può decidere di porlo all'interno di uno sgabuzzino, oppure in una stanza scoperto o coperto da tendine ricamate, oppure in un box deposito.

 

 

 

Solitamente le misure più diffuse sono 180 x 90 x 40 cm, rispettivamente altezza, larghezza e profondità, per un prodotto medio.­

 

 

 

La varietà di materiali spazia dalla plastica al metallo al legno, a seconda dello stile che meglio si coniuga al resto dell'arredamento. Fortunatamente tutti e 3 i materiali si puliscono facilmente con prodotti appositi e facilmente reperibili nei negozi specializzati in detersivi.
 

 

 

Anche per quanto riguarda il colore, si può optare per un legno naturale o un grigio metallico classico, oppure per lavorazioni più impegnative come le verniciature bianco o nero.
 

 

 

Con uno scaffale mediamente alto, si può usufruire di circa 4 o 5 ripiani, con uno spazio di dimensioni tali da garantire l'appoggio anche di prodotti più voluminosi.
 

 

 

Il carico massimo di ciascun ripiano varia fra i 15 ed i 20 kg, mentre quello dello scaffale intero si aggira attorno ai 60 ed i 100 kg.
 

 

 

Anche i tempi di montaggio e la comunicabilità delle istruzioni in merito, fanno la differenza nella scelta fra un prodotto e l'altro, perchè devono essere premiati velocitá e semplicità di comprensione.
 

 

 

Per la scelta dello scaffale più adatto alle proprie esigenze, è consigliabile optare per una struttura robusta, metallica nel caso si decida di tenerlo all'esterno, oppure in legno per un arredamento più interno all'abitazione. Uno scaffale che deve essere utilizzato come supporto al cambio biancheria avrà peró bisogno di meno robustezza, rispetto ad uno pensato per appoggiarvi eventuali attrezzi da lavoro.
 

 

 

È consigliabile quindi che si analizzino bene le circostanze di utilizzo ed il luogo di collocamento, prima di procedere con l'acqusito.
 

 

 

La spesa prospettata si aggira mediamente fra i 50 ed i 100 euro, a seconda delle caratteristiche sopra descritte.

 

 

 

 

 

In sintesi, le caratteristiche fondamentali da valutare per avere un'idea chiara sul miglior scaffale da scegliere sono:
 

 

 

 

- altezza: si trovano da 100 a 200 cm (standard: 180 cm)
 

 

 

- larghezza: si trovano da 50 a 100 cm (standard: 90 cm)

 

 

 

- profondità: si trovano da 25 a 50 cm (standard: 40 cm)

 

 

 

- materiale: si trovano in plastica (più rari), metallo e legno

 

 

 

- prezzo: da 25 a 200 euro (standard: da 50 a 100 euro)

 

 

 

- colore: zincato, bianco, nero, rosso, blu (standard: zincato, bianco, nero)

 

 

 

- numero ripiani: da 3 a 10 (più comune: 4 o 5)

 

 

 

- carico massimo per ripiano di uno scaffale uso domestico: da 15 a 20 kg

 

 

 

- carico massimo di un intero scaffale uso domestico: da 60 a 100 kg

 

 

 

 

 

 

 

Questo è l’articolo numero 2 di 3 della serie: “tutto quello che c’è da sapere sullo scaffale”

 

 

 

 

 

Vai all’articolo numero 1

 

 

 

 

 

Vai all’articolo numero 3

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento